Primo intervento in Italia con la pistola salva-cuore su una paziente di 86 anni

È stato eseguito al Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, dall’equipe coordinata dal prof. Roberto Di Bartolomeo, un intervento al cuore con la cosiddetta “pistola salva-cuore”. La durata dell’operazione è stata inferiore alle 2 ore e la paziente 86enne, colpita da stenosi aortica, è stata già dimessa e sta bene. Si tratta del primo intervento in Italia con questo strumento che assomiglia a una pistola (da qui il suo nome), brevettato negli Stati Uniti, che permette di introdurre un condotto, bypassando la valvola aortica malata, dal ventricolo sinistro all’aorta discendente.

Le cardiopatie valvolari severe sono, a causa dell’invecchiamento della popolazione, patologie sempre più frequenti. Intervenire con procedure mini-invasive, proprio per l’età dei soggetti, assume un’importanza fondamentale proprio perché spesso gli anziani presentano altre patologie che sconsigliano un approccio chirurgico tradizionale.

L’operazione è la sedicesima al mondo che ha potuto usufruire di questa tecnica innovativa.

(Fonte vitadidonna.org)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.