Il fiorino ungherese conveniente attrae i consumatori slovacchi in Ungheria

I negozianti della Slovacchia meridionale stanno perdendo clienti per la recente bassa quotazione del fiorino ungherese, il minimo di tutti i tempi nei confronti dell’euro, attirando clienti slovacchi nei negozi e centri commerciale oltre confine. Nella città ungherese di Gyor, per esempio, la metà delle auto al parcheggio hanno targhe slovacche, ha detto a Tasr Ludovit Kulcsar, direttore della catena al dettaglio Coop Jednota a Dunajska Streda (regione di Trnava). «I nostri 68 punti vendita hanno registrato una significativa riduzione delle vendite che attualmente ha raggiunto un livello tra il -15 e il -20% rispetto al 2010», ha detto Kulcsar, aggiungendo che i media hanno contribuito alla situazione con i frequenti articoli sui bassi prezzi in Ungheria. «Abbiamo abbassato i nostri prezzi a livelli che ci lasciano in rosso», ha detto Kulcsar.

È probabile che il valore del fiorino ungherese non cambierà in modo significativo dopo Capodanno, secondo Kulcsar, mettendo in pericolo anche il futuro del pagamento degli stipendi per i lavoratori di Coop.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.