La minoranza ungherese avrà la minor rappresentanza in Parlamento dal 1989

In un articolo di Venerdì 18 Giugno il quotidiano Pravda ricordava che la minoranza ungherese avrà il minor numero di rappresentanti nel nuovo Parlamento negli ultimi vent‘anni. Il sociologo Zuzana Meszarosova-Lamplova avverte che questo non significa necessariamente che i loro interessi non saranno spinti a sufficienza. La sociologa dell’Università di Costantino il Filosofo di Nitra ha detto che ciò che conta di più è se i sette legislatori etnico-ungheresi che sono in Parlamento nella lista del partito Most-Hid saranno in grado di far sostenere le loro idee dai loro compagni partner del programma della coalizione.

«Il numero di parlamentari è importante, ma questo è discutibile rispetto ad un criterio di qualità. Ci possono anche essere molti parlamentari, ma i problemi sorgono quando non sono uniti», ha detto la Meszarosova-Lamplova. Secondo il sociologo, la minoranza ungherese è soddisfatta della nuova ripartizione dei seggi in Parlamento, nonostante il fatto che il partito etnico-ungherese SMK, con oltre 100.000 voti, non sia riuscito a sfondare la soglia del 5 per cento necessaria per avere rappresentanza in Parlamento. «Avendo la maggioranza degli elettori ungheresi supportato Most-Hid, sono probabilmente soddisfatti della rappresentanza in Parlamento. Sapevano che anche degli slovacchi erano in lista», ha aggiunto.

(Fonte Pravda)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google