La Slovacchia eletta vicepresidente al Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite

La Slovacchia è stata eletta vicepresidente del Consiglio delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (UNHRC). Ieri a Ginevra, rappresentata da Fedor Rosocha quale Rappresentante Permanente presso l’ufficio ONU ed altre organizzazioni internazionali a Ginevra, la Repubblica Slovacca ha ottenuto la carica di vicepresidente del Consiglio, candidatura sostenuta – secondo le informazioni del Ministero degli Affari Esteri slovacco che ne ha informato i media – dai paesi del gruppo est-Europa. Questo è dovuto, informa il Ministero, all’impegno del Paese in seno al Consiglio, al fatto che l’agenda dei diritti umani sia una priorità nella politica estera della Slovacchia, nonché agli elevati standard di sostegno e protezione dei diritti umani a livello nazionale .

La Slovacchia avrà questa nuova responsabilità internazionale nel momento in cui l‘orgaqnizzazione è a un bivio – una revisione del Consiglio è prevista per il 2011, a cinque anni dalla sua creazione. La Slovacchia sarà l’unico rappresentante dell’Unione Europea in un gruppo di cinque paesi – dice il Ministero – e sarà motivata come suo rappresentante a portare avanti le priorità dell’UE e il buon funzionamento riguardo alla lotta contro le situazioni che coinvolgono i diritti umani in tutto il mondo.

La Repubblica Slovacca è membro del Consiglio per i Diritti Umani dal Giugno 2008, quando ottenne il sostegno – a scrutinio segreto – di 135 paesi membri delle Nazioni Unite. Il mandato slovacco scadrà nel Giugno 2011.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.