NBS: rallentamento dell’economia nel 2012, la crescita slovacca si fermerà al 2,3%

L’economia slovacca, secondo la stima della Banca Centrale della Slovacchia (NBS) dovrebbe avere una performance di crescita del 2,3% del PIL nel 2012, ben più modesta rispetto al terzo trimestre 2011 che dovrebbe risultare in un 3,8%. Il rallentamento, ha detto il Governatore di NBS Jozef Makuch in una conferenza stampa, «continuerà anche nel 2012, soprattutto per la diminuzione della domanda estera». Una minore domanda estera si rifletterebbe direttamente in un calo delle esportazioni slovacche, in particolare nei prossimi due trimestri. Ma la crescita annuale del PIL non andrà in rosso nel 2012, ha detto Makuch, «non ci aspettiamo di vedere una recessione nei primi due trimestri del prossimo anno», aggiungendo che c’è una prognosi alternativa della banca che è più pessimista ma comunque prevede almeno uno 0,5% annuo di aumento del PIL.

Nel 2013, secondo NBS, la crescita dovrebbe aumentare leggermente, a condizione che la crisi finanziaria non peggiori, ma NBS è cauta comunque, limitando al 3,5% la crescita stimata per l’anno entrante contro un 5,1% previsto solo qualche tempo fa.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.