Energia, acqua e calore più cari nel 2012 per le famiglie slovacche

Una spiacevole sorpresa sotto l’albero per gli slovacchi sono i rincari in vista per le forniture domestiche di elettricità, riscaldamento, gas e acqua, che entreranno in vigore dall’inizio dell’anno nuovo. Il prezzo medio dell’energia elettrica nel prossimo anno aumenterà del 2%. Per il riscaldamento, si tratta di un rialzo in media del 7%, e l’acqua sarà più cara del 4,8%. Per il gas naturale per uso domestico, l’abbiamo già annunciato, si tratta di un altro aumento del 5,5% in media.

Secondo l’agenzia di informazioni Sita, le famiglie che utilizzano il gas per cucinare e riscaldare l’acqua pagheranno nel 2012 oltre 29 euro in più e se c’è anche il riscaldamento indipendente a gas la somma soltanto per il gas si alza a circa 66 euro. Secondo il capo dell’autorità di regolamentazione (URSO), Stefan Holjencik, gli sviluppi negativi della valuta euro rispetto al dollaro statunitense «non lasciano assolutamente nessun ottimismo, e l’aumento dei prezzi del gas sui mercati mondiali – abbinato all’indebolimento dell’euro rispetto al dollaro – non lasciano proprio spazio di manovra», ha detto. URSO ha respinto la richiesta dell’utility del gas SPP di aumentare i prezzi del 23%, proposta giudicata irricevibile dal regolatore. Nel solo ultimo anno, il prezzo del gas è stato alzato due volte. A inizio anno con un aumento in media del 4,47%, e da luglio con un altro incremento del 6,92%.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.