Sme: bilancio 2012 approvato anche per paura dei mercati

Se il bilancio dello Stato per il 2012 è stato approvato mercoledì in Parlamento, scriveva ieri Sme, è dovuto soprattutto ai timori bipartisan dei deputati di tutti gli schieramenti nel dare maggior credibilità al Paese sui mercati finanziari e renderlo affidabile nella sua capacità di garantire i prestiti. In Parlamento c’è stata grande battaglia all’interno della coalizione di centro-destra, con il gruppo di quattro parlamentari che fa capo a Gente Ordinaria che alla fine non ha votato per la legge di bilancio preferendo astenersi. È solo perché un buon numero di parlamentari del maggior partito di opposizione Smer-SD sono usciti dall’aula che è stato possibile per la maggioranza approvare il provvedimento.

In effetti, nota Sme, i deputati di ogni collocazione sono rimasti colpiti dai fallimenti delle aste dei titoli di Stato slovacchi nel mese di novembre, quando non sono arrivate offerte sufficienti da parte degli investitori per  obbligazioni a scadenza quinquennale. La Slovacchia avrà bisogno nel 2012 di rinnovare circa 8 miliardi di euro di titoli del tesoro, e tra questi c’è una prima asta in programma alla fine di gennaio per 1 miliardo di euro.

Secondo il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS) l’approvazione del bilancio, dove è prevista una riduzione del disavanzo (anche se non così ambiziosa come previsto in un primo momento), sarebbe stata un buon viatico e un messaggio di stabilità per mantenere la fiducia dei mercati.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.