Kosice spegne la luce nel quartiere Lunik IX, gli abitanti rom attaccano la Polizia

Contestando le somme enormi non pagate delle bollette del quartiere Lunik IX, il Comune di Kosice ha deciso di tagliare l’energia elettrica agli abitanti rom dell’agglomerato pretendendo il rispetto delle leggi vigenti. Come reazione, i rom hanno preso d’assalto mercoledì i poliziotti e gli addetti delle società che forniscono energia e alloggio in città mentre stavano eseguendo l’ordine del Comune. Secondo il Vice-Sindaco Renata Lenartova la città è stata costretta ad arrivare a questa decisione spegnendo la corrente in via Hrebendova perché la situazione si è fatta del tutto insostenibile.

Gli elettricisti hanno disconnesso i numerosi cablaggi del tutto illegali che davano elettricità alle case, e durante l’azione i rom hanno attaccato la Polizia e gli stessi tecnici con lanci di sassi, cosa del resto non rara in questo complesso residenziale di particolare degrado, anche contro i pompieri. La Lenartova avverte che le pattuglie di Polizia municipale saranno rafforzate.

Dal mese di dicembre, poi, il Comune di Kosice ha deciso di assegnare la protezione della Polizia ai rappresentanti delle società che gestiscono gli alloggi quando vanno si recano nel quartiere per incassare i pagamenti delle rate di affitto e servizi. Soltanto nel mese di novembre 2011, la differenza tra il consumo e i pagamenti di energia elettrica a Lunik IX ha raggiunto i 10.000 euro.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.