Continuano ad aumentare i prestiti per la casa forniti dalle banche anche se in rallentamento

Nel terzo trimestre di quest’anno le banche hanno fornito 945 milioni di euro alle famiglie per mutui immobiliari; la cifra è in aumento di 145 milioni (+18%) rispetto a un anno fa. Si è invece affievolita la significativa crescita di interesse del precedente periodo per i prestiti immobiliari, scesa a meno del 14% contro una media del 41%. La Banca Nazionale della Slovacchia (NBS) attribuisce il cambiamento alle vacanze estive, alle tensioni sui mercati finanziari e in generale ad un prevalente sentimento negativo. Lo stop della tendenza positiva dell’economia e le aspettative negative hanno influenzato anche il mercato immobiliare.

La banca centrale ritiene che dietro l’aumento ci sia una strategia di marketing che offre interessi più bassi nel periodo iniziale, e le famiglie preferiscono ancora un tasso di interesse fisso per un periodo di 1-5 anni.

Le famiglie continuano a rifinanziare i vecchi prestiti con nuovi prestiti con tassi d’interesse più vantaggiosi. Alla fine di settembre, il volume dei prestiti non rimborsati raggiungeva i 361 milioni di euro, in leggero aumento rispetto al trimestre precedente. Nell’ultimo trimestre i tassi sono segnalati avere un trend in leggera crescita, a dispetto di un calo moderato dei tassi di interesse sui mercati, degli altri paesi della Zona Euro anche per il settore retail.

(Fonte webnoviny.sk)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.