Fondi UE: firmati contratti per 2/3 e incassate oltre 1/5 delle risorse del periodo 2007-2013

La Slovacchia pagherà 5 milioni di euro per gli errori compiuti dai dipendenti del Ministero del Lavoro nell’uso dei fondi comunitari nel mandato del Governo di Robert Fico. La Commissione Europea ha applicato la correzione massima del 25%, così che lo Stato dovrà rimborsare parte di alcuni progetti. «Sembra che ci siano sanzioni anche per le imprese sociali», ha notato la portavoce del Ministero del Lavoro Slavomira Selesova. L’ex-Ministro del Lavoro Viera Tomanova (Smer-SD) ha negato, sostenendo che le imprese sociali istituite sotto il suo mandato sono state finanziate dal bilancio dello Stato.

La Slovacchia ha finora tratto 2,570 miliardi di euro dai fondi strutturali dell’Unione Europea e dal Fondo di coesione fino al 31 ottobre di quest’anno, il 22,36% della dotazione complessiva di 11,5 miliardi per l’attuale periodo di programmazione 2007-2013. L’Esecutivo ha passato mercoledì la relazione del Ministero dei Trasporti, Costruzioni e Sviluppo regionale sui progressi compiuti nell’attuazione del Quadro di Riferimento Strategico Nazionale.

I contratti già stipulati di mezzi finanziari ha raggiunto i 7,60 miliardi, ovvero il 66% del totale disponibile. Alla fine di ottobre la Commissione Europea aveva approvato cinque degli 11 progetti principali del Programma Operativo Trasporti. Il Ministero dell’Ambiente risulta essere quello più a secco, nessuno dei progetti del Programma Operativo Ambiente è stato approvato.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google