L’operatore ferroviario statale Cargo Slovakia trova un possibile acquirente

Uno degli uomini più ricchi della Repubblica Ceca, il miliardario Zdenek Bakala, si è detto interessato all’acquisto del vettore ferroviario statale merci, la compagnia ferroviaria Cargo Slovakia (ZSSK Cargo), come afferma un articolo di ieri del quotidiano economico Hospodarske Noviny. «Siamo interessati alla privatizzazione del vettore ferroviario slovacco Cargo», ha detto Bakala a un incontro dell’HNClub nella giornata di martedì. Bakala possiede un certo numero di imprese nel settore energetico ed è ritenuto un “barone” del carbone. L’imprenditore ceco possiede in Slovacchia soltanto la casa editrice Ecopress, editore di Hospordaske Noviny.

Bakala, che già controlla il maggior operatore privato sul mercato ferroviario europeo, ha detto che Cargo avrebbe il suo posto nella strategia del gruppo. Secondo Bakala la Slovacchia ha un ambiente molto migliore della vicina Repubblica Ceca. Egli ritiene che il problema della corruzione in Slovacchia non è così grave come in Cechia. Ma c’è ancora un grande punto interrogativo sulla possibilità e volontà che lo Stato voglia vendere la società oppure no, ha detto nel corso dell’incontro.

Il Ministro dei Trasporti Jan Figel (KDH) si è detto interessato, definendo l’uscita di Bakala una buona notizia. Figel ha lavorato per la privatizzazione di Cargo, che avrebbe dovuto realizzarsi il prossimo anno, ma non potrà vederne i frutti per le elezioni anticipate in programma a marzo 2012. Cargo Slovacchia è la società ferroviaria che ha più problemi nel settore ferroviario statale slovacco.

(La Redazione, Fonte HN)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google