L’Ufficio telecomunicazioni slovacco ha respinto il ricorso di Orange e T-Mobile

Slovak Telekom (ST) e Orange Slovensko devono pagare i quasi 89 milioni di euro decisi dall’autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni per l’estensione delle proprie licenze di telefonia mobile per i prossimi 10 anni. Il presidente dell’Ufficio per le telecomunicazioni (TU SR) Ladislav Mikus ha respinto in secondo grado il ricorso presentato da entrambe le società, che si sono opposte alla decisione dell’Ufficio in prima istanza, comunicata a fine settembre. Dopo la conferma della decisione, resa lunedì, le due società telefoniche devono ora pagare le loro quote entro 14 giorni, come ha spiegato il portavoce dell’autorità Roman Vavro.

Slovak Telekom aveva comunque già pagato la sua per 47,767 milioni di euro, mentre Orange aveva atteso a versare i suoi 40,687 milioni di euro, facendo nel frattempo ricorso.

L’Autorità per le telecomunicazioni ha deciso di estendere le licenze d’uso delle frequenze per gli operatori mobili Orange e Slovak Telekom (che opera la sua rete mobile come T-Mobile, oggi solo Telekom), e aveva fissato l’importo in forma forfettaria da pagarsi in una rata unica all’inizio di agosto di quest’anno. Gli operatori avevano lamentato l’esosità delle tariffe fissate, ma molti hanno lamentato che in realtà queste cifre sono ridicole, rappresentando una minima frazione del fatturato delle due società per i servizi di rete mobile.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google