Anche elicotteri militari usati contro il fuoco nelle foreste vicino a Poprad e sui Bassi Tatra

I Vigili del fuoco stanno gradualmente mettendo sotto controllo un grande incendio che si è sviluppato la notte tra domenica e lunedì nella foresta sopra il villaggio di Spisske Bystre, nella catena montuosa Chrbty Kozie nel nord della Slovacchia (regione di Presov), dove tre elicotteri antincendio si sono aggiunti ieri agli sforzi delle forze di emergenza. Si tratta di due elicotteri Mi-17 delle Forze armate (che portano 2.000 litri di acqua in ogni volo) e uno del Ministero dell’Interno, che stanno aiutando a combattere il fuoco dal cielo. L’incendio sarebbe dovuto a uno scoppio in un deposito di munizioni e si è poi diffuso rapidamente.

I Vigili del fuoco di Poprad hanno anche ottenuto l’aiuto dei colleghi delle città di Kezmarok, Levoca e Humenne, portando a 86 il numero totale di pompieri sul posto, con dodici autobotti, come avverte Ondrej Sproch, direttore distrettuale dei Vigili del fuoco di Poprad. Il fuoco ha colpito una superficie tra 50 e 80 ettari. Sproch prevedeva di riuscire a rimettere la zona sotto controllo ieri sera se non arrivavano nuovi problemi.

Gli elicotteri dell’esercito sono poi intervenuti anche a Vysna Boca (regione Zilina). Il Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate, gen. Lubomir Bulik, ha sottolineato che «l’intervento su un terreno piuttosto inaccessibile dei Bassi Tatra ha dimostrato ancora una volta l’insostituibilità delle Forze Armate nel gestione le crisi nel Paese».

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.