Sulik si smentisce: Slovacchia parte di una UE forte, non esiste l’opzione di una uscita dall’Euro

Libertà e Solidarietà (SaS) sostiene l’Euro in quanto rappresenta una continuazione del progetto di unificazione europea, ha detto ieri il leader del partito Richard Sulik. Un’inversione a U rispetto a quanto affermato pochi mesi fa sull’eventualità di un ritorno alla Corona slovacca, che tanto can-can aveva suscitato. «Una uscita unilaterale dalla Zona Euro di una piccola economia aperta come quella della Slovacchia non è per noi un’opzione», ha specificato, sottolineando che il suo partito punta per una Slovacchia libera e fiduciosa in una Unione Europea forte.

Sulik ha ribadito che l’attuale crisi dell’Eurozona non è una crisi dell’Euro come valuta. «La crisi è stata causata dall’irresponsabilità fiscale di alcuni membri della Zona Euro. L’incapacità di alcuni paesi di rispettare regole di gestione responsabile è diventata un peso che sta trascinando al fondo tutti gli altri membri di questo club elitario», ha commentato.

È stato il suo partito che si era rifiutato in Parlamento di votare a favore dell’aumento delle garanzie per il fondo di salvataggio della Zona Euro EFSF nel mese di ottobre, provocando così la caduta del Governo guidato da Iveta Radicova, del quale SaS era il secondo partito.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.