Prove di convivenza tra i conservatori e i liberali

Confronto in televisione Domenica al programma politico ‚Na telo’ (TV Markiza) tra i leader dei due partiti ‚estremi‘ della costituenda coalizione di centro-destra: il conservatore Jan Figel dei Cristiano Democratici (KDH, 8,5 per cento alle ultime elezioni) e il liberale Richard Sulik di Libertà e Solidarietà (SaS, un sorprendente 12,1 per cento per il neonato partito alla prima esperienza in Parlamento).

Gran parte delle domande sul tappeto si riferivano a temi controversi – in generale, ma specialmente tra i due partiti in questione. Libertà e Solidarietà in campagna elettorale ha sostenuto – ed ha nel suo programma politico – la depenalizzazione della marijuana e le coppie civili tra omosessuali. KDH vuole un patto speciale con il Vaticano (già causa di scontri nell’ultimo governo di centro-destra, di cui KDH  era parte fino al 2006). Entrambi i leader però si sono rifiutati di scontrarsi in diretta tv, hanno preferito glissare mantenendo il riserbo e spiegando che tutto sarà oggetto di trattative a porte chiuse.

Sulik (SaS) diceva che «Oltre 300 mila persone ci hanno votato, e fra loro molti per la decriminalizzazione della marijuana. Ma d’altra parte abbiamo sempre sostenuto che non possiamo pretendere che tutti i 120 punti del nostro programma siano inseriti nell’accordo di governo. È una questione di compromessi…». Sulik è certo che sarà possibile per SaS arrivare ad un accordo con gli altri tre partiti (KDH, SDKU-DS e Most-Hid) per un programma di governo, ma non ha voluto commentare oltre la possibilità di inserire questi temi scottanti nelle priorità di un esecutivo ancora in embrione.

Figel (KDH), richiesto di esprimere il suo eventuale sostegno alla depenalizzazione della marijuana, ha seccamente ribadito che non intende negoziare una tale questione in televisione. Si è anche rifiutato di commentare sulle coppie di fatto omosessuali. Per quanto invece riguarda il Patto della Slovacchia col Vaticano, Figel conferma l’importanza della questione: «Sancisce la libertà di coscienza, che è base fondamentale delle libertà della persona».  SaS al riguardo non sembra contrario:  «Siamo a favore dell’obiezione di coscienza perchè incentiva la libertà degli individui», ha detto Sulik.

(Fonte Markiza, La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google