Samsung: rimaniamo in Slovacchia. Ministro Mihal: firmati 28 milioni di incentivi

Samsung, che tv Markiza aveva dato per essere in procinto di spostare i suoi investimenti in Romania, continuerà a produrre negli stabilimenti in Slovacchia, come ha informato il Ministro del Lavoro Jozef Mihal che durante la sua visita in Corea del Sud ha incontrato Boo-Keun Yoon, presidente della divisione Visual Display di Samsung Electronics. Quest’ultimo, contattato dall’agenzia Sita, ha negato le notizia che l’azienda stia per lasciare la Slovacchia. Ma la produzione globale di schermi LCD è in una fase di stasi in questo momento, ha detto Yoon, «per questo stiamo cercando di ridurre gli impianti dove costruiamo pannelli LCD. Ma vogliamo continuare la produzione in Slovacchia e mantenere la nostra posizione».

Nel frattempo, Samsung ha chiesto al Governo slovacco ulteriori aiuti agli investimenti, che il Ministro Mihal ha confermato essere già stati concessi sotto forma di sgravi fiscali per il valore di 28 milioni di euro. Sita scrive che tale aiuto manterrà quasi 1.000 posti di lavoro direttamente nella fabbrica slovacca di Samsung e altri quasi 1.000 nelle imprese in sub-appalto nei prossimi cinque anni. Altri circa 10 milioni di incentivi erano stati ottenuti da Samsung negli ultimi cinque anni.

Samsung Electronics Slovakia è attiva in Slovacchia dal 2002 con la sua produzione di televisori, monitor di computer e schermi al plasma nello stabilimento di Galanta, che impiega circa 3.000 persone ed è il più grande impianto di produzione della società sud-coreana in Europa. Samsung è anche tra i maggiori esportatori della Slovacchia, testa a testa con Volkswagen.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.