Sondaggio Focus di novembre indica che Smer-SD potrebbe governare da solo

Se le elezioni politiche si fossero tenute all’inizio di novembre, il maggior partito in Slovacchia Smer-SD, oggi all’opposizione, sarebbe un chiaro vincitore, e con il 45,2% dei voti otterrebbe ben 79 seggi in Parlamento, ovvero la maggioranza assoluta sui 150 seggi totali. Smer potrebbe così formare un Governo monocolore. L’indagine condotta dall’agenzia Focus tra il 3 e l’8 novembre con 1.041 interviste mostra che il partito leader dell’attuale Coalizione, SDKU-DS, sarebbe secondo, in netto calo, con solo l’11,3% e 20 seggi. Il Movimento Cristiano-Democratico (KDH) giungerebbe terzo con il 9,9% e 17 deputati, guadagnando qualcosa sule attuali posizioni.

Libertà e Solidarietà (SaS) sarebbe quarto posto con il 7,5% di consenso (13 seggi), e seguirebbe Most-Hid con il 7% e 12 seggi. Da notare il forte ridimensionamento di SaS, forse dovuto alle promesse non mantenute del partito di Sulik (unioni di fatto e legalizzazione della marijuana) o anche alla poca affidabilità di un partito spesso umorale. I nazionalisti di SNS sarebbero entrati in Parlamento con il 5,4% dei voti e 9 parlamentari, la stessa cifra di oggi. Nessuno dei nuovi entrati sulla scena politica slovacca, né Gente Comune (OL) né il Partito Civico Conservatore (OKS) otterrebbero consenso sufficiente per superare la soglia di sbarramento del 5%, e nemmeno i vecchi partiti, a partire dall’HZDS di Meciar o dall’etnico SMK.

I risultati sono calcolati sulla base delle risposte del 65,2% degli intervistati. Un altro 13,9% non si sarebbe recato ai seggi e il 20,9% ha detto di non sapere per chi votare o non ha voluto rivelare la preferenza politica.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.