Castello di Bratislava quasi pronto, ma non ci sono fondi per terminarlo e aprirlo al pubblico

La complessa ristrutturazione del Castello di Bratislava non è lontana dal completamento, ha detto lunedì il capo della segretaria dell’Ufficio del Parlamento, Andrej Kramar, ma non ci sono abbastanza soldi per ultimarla con il bilancio del Parlamento, che è responsabile per il mantenimento del Castello dal punto di vista storico.  Kramar ha parlato mentre accompagnava i giornalisti in una visita ai lavori. «Sono stati investiti circa 65 milioni di euro ed è quasi possibile iniziare a utilizzarne i locali. Dobbiamo solo fare un piccolo ultimo passo, che è quello di arredare gli interni, ma non ci sono fondi disponibili nemmeno per mantenere accese luci e riscaldamento», ha detto Kramar.

Kramar ha sottolineato che il bilancio approvato dell’Ufficio del Parlamento è di 24 milioni per il 2012, ma l’ufficio ha bisogno di almeno un terzo di risorse in più per funzionare correttamente.

Il Governo di Robert Fico (Smer-SD) nel dicembre 2008 approvò quasi 126 milioni di euro per la ricostruzione complessiva del castello, una metà dei quali è già utilizzata. Una volta completato il restauro, il Castello sarà utilizzato dallo Stato per scopi di rappresentanza, ma anche per utilizzi culturali e sociali. L’esposizione del Museo Nazionale Slovacco continuerà a far parte del Castello. Nei piani, circa l’80% dei locali del complesso saranno aperti al pubblico, mentre il 20% sarà utilizzato dall’Ufficio del Parlamento. Il pubblico potrà vedere la sede di rappresentanza al primo piano durante la Giornata di Porte Aperte il 17 novembre.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.