Importante dichiarazione del Primo Ministro Robert Fico

Riceviamo da Brano Ondrus, Responsabile per la Comunicazione ed Ufficio Stampa  della Presidenza del Consiglio dei Ministri un‘importante dichiarazione del Premier Robert Fico che, in versione integrale, riportiamo a seguire. La dichiarazione appare come un’articolata risposta alle critiche rivolte al Governo poche ore prima dai leaders dello SDKU-DS  Iveta Radiciova ed Ivan Miklos, che hanno ammonito il Premier di non ratificare alcun aiuto alla Grecia senza avere prima consultato il Parlamento. Il che, osserviamo, appare perfettamente in linea, tra l’altro, con le stesse decisioni del Premier e con l’assenza della Slovacchia tra i Paesi che, più rapidamente, concorreranno al versamento delle rispettive linee di credito.

„Il Venerdi precedente la partenza per un summit straordinario UE il Premier Robert Fico ha convocato una riunione straordinaria delle parti sociali (KOZ SR, AZZZ SR, RUZ,  ZMOS)  estendendo la partecipazione anche ai vertici degli istituti bancari ed al Governatore della Banca Nazionale Slovacca. Nella riunione si discuterà il mandato da attribuire al Primo Ministro, il quale dovrà partecipare a livello Europeo ad un vertice che avrà come obiettivo quello di trovare soluzioni alla crisi economico finanziaria di estrema gravità che ha colpito la Grecia, minacciando la stessa stabilità dell’Euro e, non ultimo, i depositi bancari di cittadini Slovacchi. In questa riunione con le parti sociali il Premier evidenzierà che il Parlamento Greco non si è ancora espresso sulla risoluzione di manovre necessarie per eliminare gli standard di vita artificialmente elevati in vigore che l’economia Greca non ha saputo reggere. Tenuto conto che, da parte del Governo Greco, questi provvedimenti legislativi saranno auspicabilmente presi solo nel prossimo mese di Luglio 2010 e non prima, è necessario che sul finanziamento che la Slovacchia è stata richiesta di corrispondere si esprima il nuovo Parlamento, dopo le elezioni generali del prossimo 12 Giugno. Senza queste condizioni preliminari evidenziate, il Premier si rifiuta di firmare -un assegno in bianco- alla Grecia. D’altra parte, sempre secondo il Premier, la questione non afferisce esclusivamente ad un problema interno della Grecia ma, come anticipato, mette in gioco la stabilità dei depositi bancari in Eur, dei nostri concittadini. Tenendo anche in dovuto conto le forti relazioni tra le capigruppo estere, controllanti molte delle banche Slovacche, ed i loro impegni finanziari con la Grecia. Anticipare la discussione in Aula di questi argomenti prima del giusto timing, è assolutamente illogico, non necessario nè utile e serve solo a fare propaganda elettorale come vorrebbe il partito SDKU che a gran voce chiede tale convocazione. Lo SDKU dimostra di non avere a cuore gli interessi nazionali della Slovacchia, ma solo di ricercare una propria utilità per fini propagandistici. Il Premier ha anche informato della riunione di Venerdi il Presidente della Repubblica, Ivan Gasparovic, che ha manifestato il proprio interesse a prendere parte all’incontro con le parti sociali.“

(Fonte: Ufficio di Presidenza del Governo, traduzione L.R)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google