Carburanti: prezzi benzine e GPL fermi a fine ottobre, cresce solo il gasolio

La media dei prezzi al consumo dei carburanti nella 43sima settimana dell’anno (24-30 ottobre), rispetto a quella precedente, mostra una stagnazione, a parte un solo aumento per il prezzo del gasolio. Come ha informato l’Ufficio di Statistica venerdì, l’andamento dei prezzi dei carburanti è rimasto invariato per quanto riguarda benzina 98 ottani, a 1,601 euro/litro, benzina 95 ottani, ferma a 1,464 da ormai tre settimane, e GPL, a 0,695 euro per un litro. Unica eccezione è il diesel, che mostra un aumento medio sulla settimana precedente di 0,014 euro (+1,04%), portandosi a 1,360 euro al litro.

In un confronto con i paesi vicini, nella settimana in esame in Polonia la benzina era meno cara di circa 0,237 euro al litro e il diesel di 0,126 euro, come informa il sito www.benzin.sk. In Austria la benzina costava 0,103 euro al litro meno che da noi, mentre il diesel era più caro di 0,001 euro. Nella Repubblica Ceca la benzina costava 0,058 euro in meno e il gasolio 0,051 in più. In Ungheria, infine, ci si riforniva di benzina con circa 0,151 euro in meno al litro e si spendeva meno di 0,033 euro al litro nel fare il pieno di gasolio.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.