Si aggrava la fiducia nell’economia slovacca che è ora la peggiore da aprile 2010

Il sentimento di fiducia nell’economia slovacca si è deteriorato nel mese di ottobre, aumentando il declino già in essere dal mese di luglio. L’indicatore del sentimento economico è diminuito di 0,7 punti percentuali in ottobre, fermandosi a 89,7 punti, rispetto al mese precedente. Come ha informato l’Ufficio di Statistica slovacco, si tratta del livello più basso dall’aprile 2010. La responsabilità di questa situazione è il generale pessimismo degli imprenditori del commercio e in parte anche nei servizi. Le stime degli intervistati sono ora più pessimiste di 2,5 punti rispetto ad un anno fa e la cifra attuale è di 8,3 punti sotto la media di lungo periodo.

L‘indicatore di fiducia industriale, nel frattempo, è cresciuto in ottobre di un punto percentuale a 0,7 punti, a causa, dice l’Ufficio di Statistica, del previsto incremento della produzione nei prossimi tre mesi. L’indicatore di fiducia del settore delle costruzioni è aumentato di 6,5 punti a meno 37,5 punti rispetto al valore rivisto di settembre. L’aumento dipende dalla domanda e dall’aumento nell’occupazione che hanno portato ottimismo. Il risultato di ottobre è comunque di 13,5 punti al di sotto della media di lungo periodo.

Nel commercio, l’indicatore di fiducia è sceso di sei punti scendendo per la seconda volta quest’anno sotto la media a lungo termine, influenzato negativamente dall‘alto livello delle scorte e da previsioni pessimistiche della situazione economica nei prossimi tre mesi. Anche la fiducia nei servizi è caduta in ottobre, rispetto al mese scorso, di un punto percentuale a 12 punti per la negativa influenza dello sviluppo atteso della situazione aziendale, parzialmente compensato da aspettative favorevoli della domanda, rimasta al livello del mese precedente.

L‘indicatore di fiducia dei consumatori ha continuato a diminuire nel mese di ottobre, e il suo valore è sceso di 5,2 punti rispetto al mese precedente a meno 30,1 punti a causa dell‘aumentata preoccupazione nella valutazione di tutti e quattro i componenti: la situazione economica, la disoccupazione prevista, le prospettive di risparmio e la stime della situazione finanziaria delle famiglie. Il pessimismo della popolazione è aumentato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno di 1,8 punti, ed è anche cresciuto in confronto alla media a lungo termine.

(Fonte Webnoviny)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.