Miklos: l’obiettivo di deficit del 3,8% per il 2012 non potrà essere rispettato

Con l’attuale deterioramento della situazione economica globale, che ha fatto scendere e di molto le prospettive di crescita dell’economia della Slovacchia, non è possibile realizzare l’obiettivo di disavanzo delle finanze pubbliche che il Governo aveva puntato a raggiungere nel 2012. Anziché il 3,8% del PIL che era stato programmato, ha detto ieri il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS) «non dovrebbe essere superiore al deficit di quest’anno del 4,9%». Dati più specifici sulle stime saranno pubblicati a inizio novembre, ha detto il Ministro, che ha spiegato che sarà compito del prossimo Governo che uscirà dalle elezioni di marzo prendere misure aggiuntive per soddisfare l‘obiettivo di riportare il deficit sotto il 3% del PIL nel 2013.

La legge sulla responsabilità di bilancio che mette un tetto al debito pubblico dovrebbe contribuire a raggiungere l‘obiettivo, perchè riguarderà non solo l’amministrazione centrale dello Stato, ma anche le autorità locali e gli enti regionali. Dobbiamo renderla il più stringente possibile, ha aggiunto Miklos.

Il Ministero si sta sforzando di mantenere il disavanzo di quest’anno al 4,9% come da programma, il che «è priorità fondamentale per mantenere la credibilità della Slovacchia nonostante le elezioni anticipate», ha detto Miklos, permettendo al Paese di prendere in prestito denaro a tassi di interesse uguali a quelli attualmente in vigore.

(Fonte Ministero delle Finanze)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*