OKS e KDS starebbero per unirsi alla lista elettorale di Gente Ordinaria

Secondo indiscrezioni, i membri del Partito Civico Conservatore (OKS) e dell’extraparlamentare Democratici conservatori della Slovacchia (KDS) stanno discutendo se non sia il caso di unirsi per le prossime elezioni anticipate alla lista del nuovo partito di Igor Matotic “Gente Ordinaria” (Obicainy Ludia / OL), che dovrebbe sta per presentare le firme necessarie per la sua costituzione al Ministero dell’Interno nel giro di pochi giorni.

La lista di OL potrebbe così elencare tra i suoi nomi (oltre ai quattro parlamentari che sono stati eletti lo scorso anno in coda alla lista SaS) anche gli attuali deputati di OKS Peter Zajac, Ondrej Dostal e Peter Osusky (membri del gruppo Most-Hid), così come l’ex veterano parlamentare Frantisek Miklosko (KDS), il cui partito (fondato da membri scontenti di KDH e originariamente diretto dall’ex Ministro degli Interni Vladimir Palko) non ha partecipato alle elezioni 2010.

Sia OKS che Gente Ordinaria si sono schierati, tranne la defezione di un deputato di OKS, contro l’estensione del Meccanismo europeo di stabilità finanziaria (EFSF) nel voto dello scorso 11 ottobre in Parlamento che ha decretato la caduta del Governo.

Matovic, il deputato meno prevedibile e “guascone” di tutto il Parlamento slovacco, non ha confermato né smentito l’informazione, dicendo che al momento «è tutto aperto». Presumibilmente, OL intenderebbe offrire i primi 100 posti in lista a personalità indipendenti di tutta la Slovacchia, mentre lo stesso Matovic e i suoi tre colleghi Jozef Viskupic, Erika Jurinova e Martin Fecko dovrebbero essere inseriti in lista negli ultimi quattro posti, come era già avvenuto quando si sono candidati nella lista SaS nel 2010, e sono stati eletti per i voti di preferenza.

«È giusto così», ha spiegato Matovic. «Non difficile metterti davanti a tutti e quindi non lasciare alla gente la possibilità di decidere. In questo modo noi saremo eletti con i voti di preferenza solo se gli elettori sono soddisfatti del nostro lavoro … I politici vigliacchi non hanno il coraggio di fare questo», ha detto Matovic.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.