Le Ferrovie slovacche e quelle russe firmano memorandum di intesa, anche per lo scartamento largo

Il Ceo delle Ferrovie Slovacche Vladimir Luptak ha incontrato la scorsa settimana a San Pietroburgo il suo omologo russo, il presidente delle Ferrovie della Federazione Russa Vladimir Yakunin, e insieme hanno firmato un Memorandum di cooperazione. Le due aziende hanno espresso l’intenzione di collaborare su progetti comuni nel campo del trasporto ferroviario al fine di aumentare il traffico passeggeri e merci utilizzando i sistemi ferroviari russi e slovacchi. Il memorandum faciliterà lo sviluppo e la modernizzazione delle infrastrutture di trasporto nella Slovacchia, nonché una cooperazione reciproca sulla base di specifici accordi, protocolli e progetti per integrare la rete ferroviaria russa e slovacca nel sistema di trasporto pan-europeo ed eurasiatico.

Le società hanno anche confermato un accordo per continuare il loro lavoro comune nel quadro del progetto di estensione della linea ferroviaria a scartamento largo (in uso nelle repubbliche ex-sovietiche) fino a Bratislava e Vienna e di istituire un centro internazionale di logistica nell’ovest della Slovacchia.

Inoltre, i due rappresentanti si sono impegnati a garantire la fornitura di servizi di trasporto efficienti sulla base di vantaggi reciproci e interessi a lungo termine della Federazione Russa e della Repubblica Slovacca.

La ferrovia a scartamento largo in territorio slovacco, progetto che potrebbe essere finanziato da Russia e Cina in gran parte, rimuoverebbe le attuali problematiche di trasbordo merci sul confine slovacco-ucraino, permettendo ai vagoni provenienti dall’Asia e dai paesi ex-Urss, per esempio, di arrivare direttamente nei dintorni di Vienna, consentendo maggiore efficienza e minori costi di trasporto. L’economista Stanek dell’Università di Economia di Bratislava ha stimato i vantaggi per la Slovacchia nell’approvare il progetto in qualcosa come 10-20.000 posti di lavoro per almeno 4-5 anni.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*