Una mostra fotografica che apre oggi al Teatro Nazionale mostra le assurdità della situazione a Cipro

“Famagosta – città europea dei fantasmi” è la mostra fotografia che aprirà oggi al Teatro Nazionale Slovacco di Bratislava in presenza del Sindaco della capitale Milan Ftacnik e di Alexis Galamos, Sindaco in esilio di Famagosta. La cittadina, che si trova nella parte settentrionale di Cipro, era conosciuta come una popolare destinazione turistica – e questo fino al 1974. In quell’anno, le forze armate turche presero il controllo della città dopo il fallito golpe militare che aveva lo scopo di portare all’annessione di Cipro alla Grecia.

Le forze armate turche costrinsero i locali abitanti greco-ciprioti a lasciare Famagosta, e la parte più moderna della città venne recintata con filo spinato. L’isola è stata successivamente divisa in due parti – la greca nel sud e la turca – tra cui la maggior parte di Famagosta, nel nord. Da allora, ai residenti locali greci non è mai stato permesso di tornare alla loro città natale.

Durante la visita a Bratislava, Galanos – ex Presidente del Parlamento – ha sottolineato la situazione assurda di Cipro, dove un Paese candidato all’adesione all’UE occupa parte di un Paese membro dell’UE. Egli rimane scettico circa una rapida soluzione del conflitto in corso, sostenendo che l’intenzione reale della Turchia è annettere Cipro e i turco-ciprioti sono solo un pretesto.

Galanos ha espresso la sua gratitudine alla Slovacchia per gli sforzi diplomatici di lunga data atti a mediare tra le due parti del conflitto. Ha anche riconosciuto il lavoro che i soldati slovacchi hanno svolto a Cipro come parte della missione di peacekeeping UNFICYP.

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.