SPP: non ci sarebbe più ragione di regolare il mercato del gas in Slovacchia, c’è già abbastanza concorrenza

La utility slovacca del gas Slovensky Plynarensky Priemysel (SPP) si aspetta che la regolazione del mercato del gas domestico rimanga in vigore anche il prossimo anno, anche se i segnali non sono ancora chiari, ha detto Dusan Randuska dell’ufficio commerciale di SPP. «Vedremo come si muoverà l’Autorità di regolamentazione (URSO). In ogni caso, ci sono oltre dieci aziende che forniscono gas alle famiglie in questo momento», ha detto Randuska, e dunque, secondo i rappresentanti di SPP, la concorrenza già esiste in ogni segmento, con una crescita particolare nell’anno in corso nel settore domestico, quindi – dice l’azienda – non c’è più alcun motivo per tenere i prezzi regolati. «Si dovrebbe lasciare più spazio alle dinamiche di mercato», ha detto Randuska. «Siamo ancora responsabili per le forniture di circa 1,4 milioni di famiglie» in Slovacchia, ha detto, sottolineando che i consumi delle famiglie devono essere coperti da contratti a lungo termine, che portano però anche a prezzi più alti.

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.