Medici: continua l’appello ai politici a fermare la trasformazione degli ospedali slovacchi

Continua la lotta dei medici nonostante la situazione di crisi di Governo che blocca il Paese, e il loro sindacato LOZ sta invitando i parlamentari a cambiare la legge per fermare la trasformazione degli ospedali in società per azioni, ha detto il presidente di LOZ Marian Kollar ieri. Il Governo uscente non può dare alcuna garanzia sulla trasformazione degli ospedali, per cui sarebbe immorale e irresponsabile portare avanti il processo, ha detto Kollar. Egli ha ribadito che la caduta del Governo non ha cambiato la situazione del sindacato che continua a fare le sue richieste di modifica del sistema sanitario del Paese.

I 2.400 medici ospedalieri che, su un totale di 6.500, hanno già consegnato i loro avvisi di licenziamento rimangono fermi nella loro decisione. Le dimissioni sono state presentate in segno di protesta per il povero livello degli stipendi dei medici e per la decisione del Ministero della Salute di trasformare gli ospedali statali di tutto il Paese in società di capitali, con il rischio – per di più – di vederli almeno parzialmente privatizzati.

Secondo Kollar, sono in arrivo altre dimissioni che saranno presentate alla fine di ottobre.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*