Miklos: il progetto di bilancio per la Slovacchia è buono nonostante i tempi duri

I quattro partiti di Governo hanno raggiunto venerdì un accordo sulla proposta di bilancio preventivo per il 2012, progetto che il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS) ha definito come uno strumento per preservare la credibilità della Slovacchia. Miklos ha descritto le trattative in Coalizione come costruttive, e ha aggiunto che lui ora considera l’approvazione del bilancio da parte del Parlamento come una mera formalità. «Non è stato facile … […] è stato un lavoro duro anche alla luce del fatto che la situazione in Europa e nel mondo è quella che è, le risorse sono molto limitate e le esigenze sono molto più alte», ha dichiarato Miklos. Come obiettivo primario, che ha definito e limitato tutti gli altri obiettivi di questo bilancio, è stato il freno al deficit pubblico a dettare le regole, con l’ambizione di portarlo sotto la soglia del 3% del PIL nel 2013.

Tra le varie voci, Miklos ha ricordato un maggior stanziamento all’istruzione con 100 milioni di euro di nuove risorse e un mantenimento delle capacità per lo sviluppo delle infrastrutture. Altri 25 milioni sono stati aggiunti alle misure antialluvionali, e, date le incerte prospettive dell’economia globale, il Governo ha stabilito di creare riserve per 50 milioni di euro. Al progetto Minerva sono stati dedicati 10 milioni di euro in più, e il Ministero dei Trasporti avrà 1,9 miliardi di euro per le infrastrutture di trasporto. I fondi per il Ministero della Sanità aumenteranno di oltre 20 milioni di euro arrivando così a 100 milioni di euro.

Sul fronte delle entrate, Miklos ha sottolineato che il prelievo speciale sulle banche, originariamente proposto allo 0,2% delle passività, sarà invece dello 0,4%, andando a portare in cassa altri 40 milioni di euro. Altri 50 milioni dovrebbero arrivare da maggiori utili delle società partecipate (20 milioni solo da Lesy SK e 15 da Transpetrol), cifra da aggiornare il mese prossimo, e dalla vendita all’asta delle quote di emissione si prevedono circa 27 milioni di euro.

Il ministero dovrà rivedere le sue previsioni macroeconomiche nelle prossime settimane, dando un’idea più precisa sulle necessità, dato che il punto percentuale di crescita del PIL perso nel mese di agosto ha innescato la necessità di ulteriori 240 milioni di euro per il bilancio statale.

Secondo l’ultima proposta del progetto di bilancio, i ricavi globali dovrebbero essere pari a 15,281 miliardi, con spese per 18,524 miliardi di euro e il deficit dovrebbe fermarsi a 3,243 miliardi (70 milioni più della previsione di agosto). Nonostante questo, il Ministero insiste sulla necessità di ridurre il deficit di finanza pubblica dal 4,9% di quest’anno al 3,8% del PIL nel 2012.

Il Consiglio dei Ministri dovrebbe discutere il bilancio mercoledì e il disegno di legge andrà presentato al Parlamento entro il 15 ottobre.

(Fonte Webnoviny, La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google