Molti slovacchi hanno capito il segreto della felicità: saper godere di ciò che si ha

Una parte degli slovacchi stanno cominciando a ritenere di aver raggiunto standard di vita abbastanza soddisfacenti, poiché non devono più preoccuparsi dei bisogni primari, come procurarsi da mangiare per sè e i propri figli. È ciò che emerge da un’indagine, durata un anno intero, svolta per conto dell’Unione Europea in Slovacchia centrale. I ricercatori hanno selezionato le aree di Ziar nad Hronom e Detva (regione di Banska Bystrica) con lo scopo di esaminare il benessere e la prosperità degli slovacchi. Le aree geografiche prescelte non sono caratterizzate da un livello di disoccupazione preoccupante, ma vi si ravvisa un certo pericolo in quanto si registrano ancora bassi livelli nel tenore di vita.

«Il benessere per alcuni significa anche solo che una madre può permettersi di mandare il figlio all’asilo. Alcune persone non hanno bisogno di avere tanto per essere felici; per esempio, può bastare loro avere un lavoro, mandare un bambino a scuola e gestire le proprie finanze senza troppi pensieri», ha dichiarato Peter Repisky, uno dei ricercatori. Secondo i risultati del sondaggio, tra i rispondenti slovacchi non c’è sempre un legame diretto tra i soldi e il benessere.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.