Il leader dei Cristiano-Democratici non ha ancora donato il suo appartamento come promesso

Il leader del Movimento Cristiano-Democratico (KDH), Jan Figel, ora Ministro dei Trasporti ed ex Commissario europeo, un anno fa fu messo alla berlina per essere comparso in una lista di personaggi politici che hanno avuto benefici illeciti nell’acquisto a prezzi stracciati di appartamenti comunali nella Città Vecchia della capitale Bratislava. Il quotidiano Sme aveva messo in prima pagina il nome di Figel, assieme a consiglieri comunali ed altri personaggi, che hanno assegnato (o hanno fatto assegnare) a sé e alle proprie famiglie immobili nel centro storico di Bratislava durante i mandati gestiti dal partito KDH. Ora, quegli appartamenti valgono parecchio e rappresentano un lucroso affare (sporco). In particolare, Figel ebbe un appartamento nel 2003 (l’anno prima di andare a Bruxelles come Commissario all’Educazione), inizialmente in affitto e poi lo acquistò all’interno di un programma di edilizia sociale. L’immobile, di 156 mq, che fu comprato per appena 54.390 corone slovacche (corrispondenti a 1.813 euro), oggi vale centinaia di migliaia di euro.

Figel allora si giustificò dicendo che aveva cercato più di dare un tetto alla famiglia che non di fare speculazioni, e disse che aveva fatto domanda per la casa al municipio di Stare Mesto ancora nel 1996. A seguito del protrarsi delle polemiche e degli attacchi alla sua persona, Figel fece una promessa: avrebbe regalato l’appartamento in beneficenza, senza però specificare a chi e quando.

Il quotidiano economico Hospodarske Noviny aveva scritto a fine agosto che Figel aveva finalmente trovato l’ente benefico al quale affidare l’abitazione. Addirittura, HN pubblicava una dichiarazione del Ministro, che diceva: «Ho firmato un contratto con un beneficiario, una organizzazione caritativa, che inizierà a utilizzare l’immobile in autunno», pur senza entrare nei dettagli.

Nonostante questo, ad un anno esatto dallo scoppio del bubbone, Figel ancora non ha detto il nome dell’ente, e presumibilmente ha tutt’ora la disponibilità dell’alloggio.

I suoi colleghi del Governo si rifiutano di commentare questa vicenda, definita ormai come una storia infinita, e che al tempo liquidarono come una questione personale e di coscienza. La deputata KDH Jana Zitnanska, tuttavia, ritiene che Figel alla fine agirà come promesso.

Un anno fa, anche il quotidiano Pravda aveva scoperto un altro nome illustre tra i beneficiari di lucrosi appartamenti nella Città Vecchia, e pubblicò indiscrezioni sul Ministro delle Finanze Ivan Miklos. Da allora, però, tutto tace.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google