Se ne va il Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate, il Ministro: siamo d’accordo

Andrà in pensione all’inizio di dicembre il generale Lubomir Bulik, 54 anni, che contemporaneamente si dimetterà dalla carica di Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate della Repubblica Slovacca dopo sette anni in servizio in quell’incarico. Lo ha annunciato il Ministro della Difesa Lubomir Galko (Libertà e Solidarietà / SaS), spiegando che si tratta di un accordo reciproco, ma non facendo ancora nomi per un possibile successore. Il Ministro Galko ha rimarcato il fatto che sotto il comando di Bulik le Forze Armate sono state una delle istituzioni più affidabili del Paese, dando una buona reputazione alla Slovacchia anche all’estero.

Il Ministro, che ha lasciato intendere la volontà di fare altri cambiamenti nel personale della Difesa, ha anche annunciato in conferenza stampa i suoi piani per un Libro Bianco della Difesa che includerà una descrizione dettagliata del processo di trasformazione delle Forze Armate, con una necessaria razionalizzazione e riduzione nel numero di generali, così come degli ufficiali inferiori, entro il 2014. «Dobbiamo andare avanti. Nuove sfide ci attendono. Abbiamo bisogno di aria nuova», ha dichiarato Galko. Polemico l’ex Ministro Jaroslav Baska (Smer-SD), che ha additato il suo successore e la sua incompetenza quale causa per l’abbandono di Bulik, scartando a priori un possibile “accordo” tra i due. Bulik fu nominato e ratificato da Parlamento e Presidente nel corso del secondo Governo Dzurinda (2002-2006) retto dal centro-destra.

(Fonte Slovensky Rohzlas)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*