Ernst & Young: rallenta il PIL in Slovacchia quest’anno, ma torna a crescere nei prossimi anni

La società di consulenza Ernst & Young prevede un peggioramento dello sviluppo economico in Slovacchia quest’anno. La società ha rivisto le proprie previsioni per la crescita del PIL del Paese a partire da giugno dal 3,4% al 2,8%. Tuttavia, Ernst & Young Slovakia stima che, a medio termine, la Slovacchia risulti tra i paesi con i migliori risultati della Zona Euro, con un‘economia in crescita al ritmo medio del 3,6% su base annuale nel periodo che va dal 2012 al 2015.

«Un calo della spesa nei primi due trimestri di quest’anno è il risultato di investimenti limitati e anche della spesa complessiva delle famiglie. Le indagini sulla fiducia indicano solo una lieve probabilità di un incremento entro la fine dell’anno. I consumi aumenteranno solo se cresceranno nel 2012 e 2013 i livelli medi dei salari reali», ha commentato il partner di Ernst & Young in Slovacchia, Dalimil Draganovsky. L’export, quale settore chiave dell’economia della Slovacchia, sta dando qualche preoccupazione da quando i risultati della Germania e della Repubblica Ceca nel secondo trimestre si sono rivelati fiacchi. Questi due mercati rappresentano il 35% delle esportazioni complessive della Slovacchia. «Ci aspettiamo di vedere un rialzo dell‘11,5% nelle esportazioni della Slovacchia nel 2011. Mentre una parte consistente di questo volume è già stata raggiunta, allo stesso tempo è stato registrato un certo rallentamento nella crescita. Rispetto a un aumento del 16,4%  registrato nel 2010, ci aspettiamo un aumento del 7,1% in questo settore nel 2012», conclude Draganovsky.

(Fonte webnoviny)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.