Sabinov è la prima città ad applicare un divieto al gioco d’azzardo, vizio che sta rovinando intere famiglie

Sabinov (regione di Presov) è divenuta la prima città del Paese a introdurre un divieto assoluto del gioco d’azzardo, scelta che il Consiglio comunale ha votato all’unanimità. La direttiva locale per Sabinov è in linea con l’idea dei Cristiano-Democratici (KDH) sulla Legge per il gioco d‘azzardo che è stato presentato per l’intero Paese nel mese di luglio (ma ancora non è stato discusso dagli organismi competenti, quali Governo e Parlamento).

I visitatori più assidui delle 19 case da gioco di Sabinov sono persone che ricevono indennità di assistenza sociale e spesso spendono tutti i loro soldi al gioco d’azzardo, non riservando denaro sufficiente per le necessità delle proprie famiglie.

Anche se il divieto è stato accolto con favore dalla maggioranza dei cittadini di Sabinov, molti proprietari di case da gioco ritengono che il decreto sia discriminatorio nei loro confronti e hanno in programma di rivolgersi al tribunale. Altri avversari della manovra sostengono che, affinché la legislazione abbia successo, il divieto debba essere applicato a tutto il Paese, non solo su singole città.

A causa del divieto di gioco d’azzardo, comunque, il Consiglio di Sabinov prevede una perdita di gettito di circa 130 mila euro ogni anno. Il divieto entrerà in vigore dal 1° gennaio 2012.

(Fonte Sme)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*