L‘FNM insiste: il Governo venda la minoranza in Slovak Telekom sul mercato azionario

Secondo l’agenzia di privatizzazione del Governo – il Fondo di Proprietà Nazionale (FNM) – la situazione attuale con i dividendi della Slovak Telekom (con la Deutsche Telekom – socio di maggioranza della società di telecomunicazioni – che al momento si rifiuta di pagarli allo Stato slovacco) non può che avere come soluzione appropriata quella di vendere la quota di minoranza detenuta dallo Stato. «Questa situazione non fa che confermare che la nostra iniziativa di convincere il Governo a uscire dall’azionariato della società è la più adatta e conveniente», ha informato il capo dell’ufficio di presidenza del Fondo, Miroslav Homola.

All‘assemblea generale straordinaria dello scorso venerdì di Slovak Telekom, Deutsche Telekom ha respinto per la terza volta una richiesta del socio di minoranza, la Repubblica Slovacca, a pagare l’intero importo dei dividendi per un valore di 258 miliioni di euro. «L‘FNM prenderà tutte le misure che un‘azionista ha in suo potere», ha detto Homola. Come azionista di maggioranza, la Deutsche Telekom ha rifiutato di pagare i dividendi in data 28 aprile 2011. Il Fondo Nazionale di Proprietà ha quindi usato il suo diritto di azionista e management della società e ha chiesto di convocare una sessione straordinaria dell’assemblea generale che si è svolta l’8 luglio. L’assemblea ha approvato il pagamento di 130 milioni di euro in dividendi. Un’altra assemblea generale straordinaria si è svolta lo scorso venerdì senza portare ad alcun risultato, in quanto Deutsche Telekom si rifiuta ancora di pagare l’intero importo dei dividendi.

In marzo, il Ministro delle Finanze Ivan Miklos ha detto che vorrebbe privatizzare la società entro un anno e mezzo. L‘FNM ha inoltre informato che lo scenario della privatizzazione sarà lo stesso già adottato dal Gabinetto. Il Consiglio dei Ministri ha approvato in marzo la vendita del 49% dello Stato e molto probabilmente venderà la sua quota al socio di maggioranza. Eppure, nel mese di giugno il presidente dell‘FNM, Anna Bubenikova, aveva informato che il Fondo raccomanderà al Gabinetto di vendere le proprie azioni sul mercato. «Insistiamo di vendere il 15% del pacchetto nel nostro portafoglio nel libero mercato», ha detto la Bubenikova. L’altro 34% dello Stato è detenuto direttamente dal Ministero dell’Economia.

(Fonte Webnoviny)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google