Il Premier svedese: la Slovacchia sia responsabile, approvi l’aiuto alla Grecia

A seguito delle perplessità di cui dicevamo martedì sul finanziamento alla Grecia (il Governo di Fico decise di concederlo, ma la maggioranza di centro-destra nel nuovo Parlamento non avrebbe intenzione di farlo passare), si registra una oggi dichiarazione del Primo Ministro della Svezia, Fredrik Reinfeldt, rilasciata a margine del vertice UE odierno di Bruxelles ove anche Robert Fico partecipa per la Slovacchia. La Slovacchia, dice Reinfeldt, dovrebbe mostrare responsabilità riguardo alla questione Grecia, il nuovo Governo e il Parlamento dovrebbero approvare la partecipazione a un’azione congiunta dell’eurozona. «Le dichiarazioni sentite fino ad ora sono state parte della campagna elettorale, per cui dovremmo aspettare la formazione del nuovo Governo slovacco, e solo allora conosceremo la sua posizione», ha detto il premier svedese.

La Slovacchia dovrebbe nei prossimi tre anni contribuirecon 816 milioni di euro al pacchetto complessivo della zona euro di 80 miliardi di euro, e lo Stato slovacco dovrebbero già finanziare quest’anno 306 milioni.

Il Governo del Premier slovacco Robert Fico aveva preventivamente concordato di fornire il prestito, lasciando però la decisione definitiva al Parlamento uscito dalle elezioni generali di Sabato scorso. I due partiti più forti della possibile futura coalizione – SDKU-DS e SAS – hanno ribadito fin dalle elezioni la loro posizione negativa nei confronti del prestito. KDH originariamente convenne con il passo del Governo, ma poi ha dichiarato che le condizioni specifiche del prestito sono particolarmente svantaggiose per la Slovacchia. Most-Hid non ha assunto ancora una posizione chiara sulla questione.

Sul tema è intervenuto anche il Presidente del Parlamento Europeo Jerzy Buzek: se l’Unione Europea si impegna a salvare la Grecia, tutti i paesi dell’eurozona sono tenuti a rispettare la decisione comune, ha detto. La sua uscita è arrivata a seguito delle voci contrarie all’aiuto alla Grecia provenienti dalla probabile coalizione slovacca di centro-destra. «Mi rendo conto della difficoltà di prendere tale decisione per la Slovacchia, ma se prendiamo una decisione tutti insieme vuol dire molto… vuol dire che siamo uniti. Quindi penso che sarebbe meglio se la Slovacchia si unisse agli altri paesi della zona euro», ha detto Buzek rispondendo alla domanda di un giornalista al vertice UE di Bruxelles. A sentire Buzek, durante la crisi la UE deve «fare la cosa giusta, e non la più facile, perchè la solidarietà va di pari passo con la responsabilità».

(Fonte TASR, a cura della Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google