Gli slovacchi non parlano un inglese fluente come richiesto dalle imprese

A chi ha cercato lavoro in Slovacchia quest’anno è stata richiesta la competenza di una lingua straniera per la maggior parte degli impieghi, con l’inglese al primo posto seguito dal tedesco, anche se a forte distanza. Lo si legge sul portale dedicato al lavoro profesia.sk. Il 57% dei posti di lavoro offerti sul mercato del lavoro slovacco richiede come necessaria la conoscenza della lingua inglese. «Non è insolito per i datori di lavoro richiedere almeno una conoscenza di base della lingua inglese anche per lavori come parrucchiera o commessa, in particolare quando forniscono servizi in centri urbani più grandi o in luoghi turistici», ha detto il direttore di Profesia, Ivana Molnarova. Il tedesco è stato un prerequisito per il 17% dei posti di lavoro, l’ungherese ha preso il terzo posto con il 2%. Per quanto riguarda i candidati al lavoro, il 67% ha affermato di parlare l’inglese a livello intermedio inferiore, tuttavia, le aziende richiedono per lo più un inglese fluente. Lo stesso vale per il tedesco, parlato dal 48% dei candidati, ma non al livello richiesto dai datori di lavoro.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.