Miklos: il Premier intende collegare il voto per l’EFSF con la fiducia al Governo


Mentre i liberali slovacchi continuano duri a negare ogni sostegno ai fondi salva-Euro, il Ministro delle Finanze Ivan Miklos ha detto ieri ai giornalisti per la prima volta che il Primo Ministro Iveta Radicova aveva informato i partner della Coalizione già lo scorso lunedì (il 12 settembre) di aver intenzione di mettere la fiducia al voto sulle modifiche all’EFSF. Al partito Libertà e Solidarietà (SaS), nell’incontro fiume di lunedì con tutti i 79 deputati che fanno capo alla maggioranza, era stato offerto un compromesso, respinto da SaS: approviamo in Parlamento l’EFSF con la clausola che ogni singolo prestito ad un Paese dell’Eurozona dovrà essere approvato dall’intera Coalizione, incluso SaS.

Miklos ha ricordato ancora una volta che il rafforzamento del meccanismo finanziario di salvataggio UE è una misura importante per il futuro della Slovacchia e per l’intera Eurozona, in quanto pensato per evitare un incontrollabile declino economico dell’Europa. Miklos ha messo in guardia circa una possibile recessione e sulle sue conseguenze nel caso non venga pienamente utilizzata la capacità degli aiuti ai Paesi in difficoltà. Nel caso l’Eurozona andasse in frantumi, questo potrebbe portare a perdite del 20-30% nel PIL dei grandi paesi, e anche del 40-50% nelle economie dei paesi piccoli, come la Slovacchia. L’atteggiamento di Sulik e dei suoi, ha tuonato ieri Miklos in conferenza stampa, «è completamente irresponsabile». La Slovacchia perderebbe di meno partecipando al sistema europeo di salvataggio che non stando fuori.

(La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google