Miklos: voglio stimolare la concorrenza tra banche e ridurre gli interessi per i clienti


Le spese accessorie ai mutui dovrebbero essere ridotte in seguito all’adozione di un emendamento alla legge sulla banche approvato dal Parlamento la settimana scorsa, ha detto ieri il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS ). «Abbiamo approvato queste misure in due fasi. L’obiettivo primario è la riduzione degli interessi e delle tasse, e il secondo è una migliore accessibilità ai prestiti per i giovani», ha dichiarato Miklos.  La restituzione del capitale, grazie all’emendamento, favorirà le famiglie alle quali nasce un bambino, dato che per 24 mesi questa può rinviare o ridurre le rate. «Inoltre, dal 1 aprile 2011 le banche devono annunciare al cliente il nuovo tasso di interesse due mesi prima, in modo da poter chiedere un prestito a condizioni migliori ad altre banche concorrenti», ha dichiarato Miklos.Cambiano non solo i mutui, ma anche altri prestiti garantiti da beni immobili. Le modifiche toccano anche i vecchi prestiti, se prevedono un riaggiustamento dopo il 1° gennaio 2012.

Le banche avranno ora l’obbligo di rendere pubblica la struttura del tasso di interesse, che sarà composta da due insiemi di dati. Il primo sarà il tasso di interesse di base, mentre il secondo sarà su misura del cliente, perché «sarà il margine lordo specifico che esprime il tasso di rischio relativo a quel cliente», ha dichiarato Miklos.I clienti potranno poi cambiare banca spostando il loro prestito o mutuo, il che avverrà in forma gratuita e aiuterà, secondo il Ministro, a stimolare la concorrenza tra banche, che saranno anche obbligate a comunicare il proprio tasso di interesse ”annuo” nelle loro pubblicità.

(La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google