Più accise su alcool e sigarette. Ministero: fermiamo consumo superalcolici più economici

Il Ministero delle Finanze propone un rincaro delle accise sulle sigarette a partire da febbraio 2012, che porterà fondi aggiuntivi al bilancio dello Stato. Tuttavia, il sostegno della Coalizione a tale iniziativa non è ancora certo, in quanto il partito liberale SaS e i conservatori di OKS (fazione interna a Most-Hid) hanno facoltà di decidere sulla questione solo verso la fine dell’anno, in occasione del processo di approvazione del bilancio 2012.

Secondo il capogruppo di SaS, Jozef Kollar, il partito probabilmente non obietterà sull‘aumento della tassa per quanto riguarda le sigarette. Le ragioni per sostenere la misura includono una direttiva comunitaria, che dovrebbe essere recepita nello statuto della Slovacchia a partire dal 2013, oltre ai calcoli effettuati dal Ministero della Salute sulla quantità di fondi necessari per il trattamento dei fumatori. OKS, nel frattempo, invita a discutere sulla questione. Il nuovo partito inoltre ha elaborato delle proposte sulle misure di austerità dello Stato, ha detto il suo leader Peter Zajac.

Più complesso il tema delle accise su alcolici, vino e birra. L’attuale ritocco, secondo l’Istituto di Politica Finanziaria (IFP) del Ministero delle Finanze slovacco, non è ottimale né dal punto di vista delle finanze pubbliche, né dal punto di vista della salute pubblica. Un’analisi IFP suggerisce di attenuare la discriminazione fiscale verso la birra, mentre le accise sul vino dovrebbero essere aumentate. Il fatto che il vino è esente dalle accise sta spingendo gli strati più poveri della società a bere vino a buon mercato invece di birra. Il consumo in totale rimane lo stesso, ma il bilancio dello Stato sta perdendo milioni di euro, stabilisce il braccio del Ministero. Inoltre, l’aumento dei prezzi della birra sta facendo aumentare il consumo di liquori, che sono più dannosi per la salute delle persone.

Di conseguenza, l’IFP suggerisce che l‘accisa sulla birra passi da 1,65 euro a 1,85 euro a ettolitro e quella sull’alcol da 1,080 euro a 1,121 euro a ettolitro. Dovrebbe invece essere introdotta un‘accisa sul vino, pari a 33,75 euro per ettolitro. Come conseguenza di tali misure, dovrebbero confluire nelle casse dello Stato altri 35 milioni di euro supplementari.

(La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google