Il Parlamento approva le modifiche al secondo pilastro pensionistico

È stato approvato mercoledì dal Parlamento slovacco un emendamento al quale il Governo teneva in particolar modo sul sistema di risparmio previdenziale. La modifica redatta dal Ministero del Lavoro aumenta il numero di fondi di risparmio, comporta un minor numero di garanzie e prevede per i giovani (diplomati) la possibilità di aderire al sistema automatico di risparmio, anche se sarà loro permesso di lasciare il sistema entro un periodo di due anni.

Ci sono solo tre fondi in questo momento (di crescita, bilanciato e conservatore), ma il numero aumenterà a quattro dopo l’entrata in vigore della modifica. Il fondo obbligazionario sostituirà quello conservatore, il fondo misto sostituirà quello bilanciato, il fondo azionario rimpiazzerà quello di crescita, mentre verrà istituito un nuovo fondo indicizzato. Solo il fondo obbligazionario sarà oggetto di garanzie statali.

Un punto interessante incluso nel disegno di legge è la proposta del deputato SDKU-DS Ludovit Kanik, che permette alle compagnie di risparmo pensionistico di investire in metalli preziosi come oro, argento e platino. Il disegno di legge approvato è il 21esimo emendamento alla Legge sul risparmio a fini pensionistici da quanto la normativa originaria fu adottata dal secondo Governo di Mikulas Dzurinda (2002-06).

(Fonte La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.