Italky: 1.200 ceche e slovacche “italiane” in un gruppo Facebook. Raduno a Montecatini il 24 settembre

È una di quelle cose che succedono e, non si sa bene perché, funzionano. Uno apre un suo profilo Facebook, crea un gruppo con un titolo e un tema un po’ di nicchia, aggiunge qualche amico e di colpo in breve tempo si trova ad avere oltre mille membri. Miracoli della rete e dei social networks. Ma anche capacità, dedizione, convinzione. Sono le caratteristiche di Monika Skokanova, una (bella) bionda, ceca (attenzione, della Repubblica Ceca! Lei ci vede benissimo) e orgogliosa di esserlo. Monika, che da tempo vive e lavora in Italia (nella zona di Bergamo – come tante altre ha seguito il fidanzato italico), un po’ per caso ha deciso di riunire sotto uno stesso tetto le donne e ragazze ceche e slovacche che vivono nel Belpaese e che spesso non sanno l’una dell’altra anche se magari abitano nello stesso quartiere.

E lo ha fatto in rete – e dove sennò? – lanciando su Facebook il gruppo “Italky z CR a SR”, un forum di discussione “femminile” che nel momento in cui scriviamo è arrivato a 1.285 membri ! (… un vero alveare, lo definiscono ironicamente le amministratrici). Il gruppo, focalizzato nell’aiuto reciproco per le operazioni quotidiane necessarie nella vita familiare e sociale, mettendo a frutto le tante esperienze positive di chi già si è perfettamente integrata nella società italiana, è presto diventato anche un’associazione (Italky.it) con un proprio sito web (date un’occhiata al “merchandising”: è delizioso).

Alloggio, scuola, salute, sono temi all’ordine del giorno, mi dice Renata Bizub, responsabile PR dell’associazione, che vive in Italia dal 1992, ora sulle colline romane dove si occupa di un agriturismo. Renata, un’altra (bella) bionda – questa volta slovacca, di Poprad, per par condicio – piena di energia e positività, mi ha contattato qualche giorno fa per promuovere il sito e il gruppo Facebook, spiegando la bellezza di vedere in breve tempo «famiglie che si conoscono, bimbi che possono migliorare la loro lingua slovacca o ceca (quasi tutti crescono con una cultura bilingue). Tantissime di noi vivevano una vicino all’altra senza conoscersi. E ora sono già iniziati scambi di case per le vacanze, viaggi di gruppo e mini incontri nelle città dal nord al sud». L’Italia, dice Renata, «mi ha trattato sempre bene, amo la Slovacchia tanto come l’Italia».

L’associazione ha intenzione di fare attività per le molte socie (i maschietti alla larga: il gruppo è per sole donne. Semmai si possono iscrivere alla community sul sito Italky.it, che si prefigge di diventare una rete di contatto, di informazione e soprattutto un’associazione di amicizia ceco-slovacco-italiana). Tra le prime attività in calendario, una raccolta di abiti usati per i bambini di un orfanotrofio in Ucraina e un prossimo raduno nazionale in Toscana, previsto per il 24 Settembre a Montecatini Terme, presso l’hotel Le Sorgenti. Questo “Primo Raduno Nazionale” (ovvia l’idea di ripetere l’appuntamento quanto prima) è stato già patrocinato dall’Ambasciata Ceca a Roma e – notizia di un paio di giorni fa – anche dall’Ambasciata Slovacca. Accettati anche i maschietti, a patto che siano fidanzati o maritati con le partecipanti.

Monika Skokanova è un tipo con i piedi ben saldi per terra e un’intelligenza spontanea e sbarazzina che dispensa in modo naturale. Richiestole del perché così tante ceche e slovacche si ritrovano per le mani un fidanzato del nostro Paese, lei spiega che «gli italiani hanno una scintilla indefinibile. Non è solo il fatto che hanno i capelli e gli occhi scuri – certo, non tutti gli Italiani corrispondono all’immagine del tipico “bagnino abbronzato del sud”. Ma nemmeno tutte le ceche e slovacche sono bionde con gli occhi azzurri come crede la maggior parte degli italiani», spiega con ironia. E prosegue confermando un luogo comune: «L’italiano, nella maggior parte dei casi, sa corteggiare in modo perfetto la donna. Porta fiori, fa regali, invita al cinema, è estroverso e chiacchierone. È impossibile da scoraggiare e sa letteralmente “sopraffare” la donna. Le dà la sensazione di essere unica». Insomma, l’italiano non lascia scampo, ammette Monika, che poi ridiventa seria e accenna al fatto che, però, «la vita con un italiano, questo lato fiabesco lo perde molto velocemente». Non volendo mortificare i latin lover italici, Monika si nasconde poi dietro a un «ma questa è un’altra storia…».

Monika lamenta la difficoltà di trovare un lavoro quale uno dei primi problemi che si trovano ad affrontare le ragazze che arrivano in Italia, ammettendo che è un problema oggi anche per molti italiani, ricordando però la disponibilità delle donne ceche e slovacche nel contribuire al budget familiare, e citando le esperienze delle tante conoscenti che fanno lavori umili come stirare la biancheria o fare le pulizie in aziende e famiglie (mettendo da parte diploma o laurea), e spesso in nero. Riconosce che gli italiani sono un po’ cambiati nei loro confronti, ora vedono con un occhio più accondiscendente le immigrate di Cechia e Slovacchia, sarà anche per la loro scolarizzazione in genere alta, anche se l’italiano medio ha molta apprensione verso i notevoli flussi di immigrazione arrivati in Italia negli ultimi anni e che hanno cambiato il volto alle nostre città.

Italky.it sta contattando enti e media che «hanno in comune con il nostro gruppo l’interesse ai rapporti tra i nostri due paesi e l’Italia», dice Monika. Tra le collaborazioni già in essere, vi sono quella con l’Istituto culturale ceco a Milano, CzechTrade e CzechTourism in Italia, la Radio Ceca, ora anche Buongiorno Slovacchia e altre di prossima definizione.

Oltre a Monika Skokanova, la fondatrice, e Renata Bizub, PR, altre responsabili dell’associazione sono Zuzana Mihulkova per gli eventi e Martina Mezirkova, quale “assessore culturale” del gruppo.

Ora dunque restiamo curiosi di vedere il Primo Raduno Nazionale delle belle ceche e slovacche a Montecatini, speriamo che almeno invitino noi della stampa !  ;-)

Per maggiori informazioni:
www.italky.it
www.facebook.com/groups/Italky

Appuntamento da non perdere: Sabato 24 Settembre 2011 – Primo Raduno Nazionale, Montecatini Terme, Hotel Le Sorgenti. L’organizzazione consiglia di lasciare i bambini da nonni e zii, così da potersi incontrare in modo decisamente più rilassato. Dress code: abito da cocktail. Qui l’invito all’evento: http://www.facebook.com/event.php?eid=208649579159631.

Post scriptum. Renata, a microfono spento, mi dice sai, «noi slovacche siamo testarde e orgogliose, non è così facile con noi», e giù parte in una risata aperta e contagiosa… Mah, avrò fatto male a dirle che sono sposato a una slovacca?..

(Pierluigi Solieri)

Share

Commenta

  

  

  

Si possono usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

luglio: 2014
L M M G V S D
« giu    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031