Quasi metà degli slovacchi ritiene prudente non approvare i meccanismi di salvataggio europei

Quasi la metà degli slovacchi (il 47,6%) crede che votare contro l‘EFSF e l‘ESM sia un comportamento saggio e responsabile; il 32,9% pensa invece l’esatto contrario, mentre il restante 19,5% non ha una chiara presa di posizione sulla questione. Sono i dati del sondaggio condotto dall‘agenzia MVK, su un campione di 1.038 intervistati slovacchi nel periodo tra il 23 e il 29 agosto. L’indagine ha anche rivelato che il partito di opposizione Partito Nazionale Slovacco (SNS), conta il maggior numero di sostenitori che si oppongono ai fondi di salvataggio (74,4%). Il NO va bene anche al 51,2% degli elettori del partito di Governo Libertà e Solidarietà (SaS), seguito a ruota da coloro che appoggiano lo Smer-SD (49%).

Qualche riserva è giunta anche dai votanti di Most-Hid, poiché il 43,1% di loro ritiene sia saggio e responsabile non approvare i meccanismi di garanzia finanziaria dell’Euro. Gli elettori SDKU-DS seguono col il 40,8% di loro che non amano il tema e infine i sostenitori dei Cristiano-Democratici (KDH) con il 36,7%.

È interessante notare che SDKU e KDH sono gli unici due partiti i cui sostenitori sono inclini a sostenere il salvataggio dei fondi. Nel complesso, il 51,8% dei seguaci dello SDKU e il 38,5% degli elettori di KDH danno man forte ai due meccanismi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.