Il mercato immobiliare industriale in Slovacchia vede qualche luce di ripresa

Il mercato immobiliare industriale della Slovacchia, che si era congelato durante la crisi, ha iniziato di nuovo a camminare. Questo risulta dai dati della società di consulenza immobiliare CB Richard Ellis (CBRE), mentre le nuove costruzioni nel secondo trimestre di quest’anno sono salite a 47,8 mila metri quadrati, in larghissima misura spazi creati per clienti specifici nelle capitali regionali. Alla fine del secondo trimestre, l’area totale di moderni spazi industriali in Slovacchia ha raggiunto 1,04 milioni mq, nessuno dei quali dedicato a nuovi magazzini. L’85% di queste costruzioni si sono concentrate a Bratislava e dintorni. Il tasso di spazi vacanti rimane basso, pari al 4,4%, sceso su base annua di 1,11 punti percentuali, ma è aumentato di 0,4 punti percentuali sul trimestre precedente.

«La Slovacchia ha attualmente il più basso tasso di spazi industriali e logistici vacanti in tutta la regione CEE. Nei prossimi 12 o 18 mesi ci aspettiamo un afflusso di nuovi progetti sul mercato, e i precontratti di locazione avranno un ruolo importante», ha detto Peter Janosi, capo del dipartimento immobili industriali di CBRE, valutata la situazione attuale del mercato. Come da tendenza generale in Europa centrale e orientale, gli esperti di CB Richard Ellis si aspettano nei prossimi mesi almeno una transazione importante di investimento nel mercato industriale in Slovacchia.

Le attività di sviluppo immobiliare sono diminuite dall’inizio della crisi in modo significativo, fermandosi quasi del tutto lo scorso anno. Negli ultimi tre trimestri, CBRE non ha registrato alcun significativo sviluppo nel settore industriale e logistica in Slovacchia. Solo quest’anno è iniziata di costruzione di due nuovi progetti che porterà nuovi 47.800 mq di spazi industriali, si tratta del parco logistico di Goodman Groop a Kosice per 21.000 mq e dei magazzini di ProLogis a Galanta per 18.000 mq.

La quasi totalità dei contratti di affitto del secondo trimestre nel settore della logistica sono stati firmati nella regione della capitale Bratislava, raddoppiando l’attività rispetto al trimestre precedente, per una superficie di 59.200 mq. Le rinegoziazioni di contratti esistenti sono valutate in circa il 37% degli affitti totali, un dato in linea con lo sviluppo del mercato in Europa centrale. Nonostante la non abbondanza di spazi da affittare, i prezzi sono rimasti stabili e CB Richard Ellis non si aspetta un cambiamento nei prossimi mesi. I costi più alti di affitto in Slovacchia sono ora tra i 3,30 e i 4,20 euro/mq al mese, e i proprietari sono meglio disposti per locazioni a breve termine.

(Fonte stavebniforum.sk)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google