Nuovo codice elettorale slovacco cambierà regole per votare e finanziare le campagne dei partiti

I membri del gruppo di lavoro che stanno preparando il nuovo Codice elettorale non hanno trovato un accordo su come dividere la Slovacchia in più collegi elettorali. Né la commissione ha trovato un consenso sulla fusione di numerose elezioni in un appuntamento solo (il tanto discusso in Italia election-day). Almeno è stato raggiunto un cambiamento fondamentale: dal 2013 tutti i candidati o partiti politici, in tutte le elezioni, saranno votati tratteggiando un cerchio intorno al numero posto prima del loro nome. Attualmente, in alcune elezioni, i cerchi sono già usati, invece altri candidati sono selezionati con una crocetta. «Il codice elettorale dovrebbe portare a una semplificazione, a una completezza e trasparenza del finanziamento delle campagne elettorali», ha informato ieri il Sottosegretario del Ministero dell’Interno, Maros Zilinka.

Secondo Zilinka, il Ministero ha deciso di modificare la normativa: attualmente le elezioni sono regolate da cinque leggi diverse con regole diverse che potrebbero confondere gli elettori. Il nuovo codice unificherà tali regole e sarà anche più semplice operare una supervisione sul finanziamento delle campagne elettorali. Per la prima volta il codice introduce una definizione di campagna elettorale che, secondo la proposta, si svolgerà dall’annuncio delle elezioni fino a un giorno prima del voto. La moratoria sulla campagna – il cosiddetto silenzio elettorale che in Italia parte dal giorno precedente – sarà effettiva solo nel giorno delle elezioni. Il codice non impone limiti sul carattere della campagna  né sui fondi che possono essere utilizzati.

Saranno anche introdotte nuove regole per il finanziamento della campagna elettorale basate sulle registrazioni, un maggiore controllo e sanzioni. I partiti politici saranno obbligati a finanziare la campagna mediante un conto bancario al quale sarà possibile trasferire i fondi da altri conti in modo che sia rintracciabile la loro origine. I partiti dovranno tenere le registrazioni di utilizzo di fondi, servizi, regali e altri mezzi utilizzati a sostenere la campagna. Essi dovranno inoltre informare in anticipo quanto vogliono spendere per la campagna e, al suo termine, far sapere quanti soldi sono stati realmente utilizzati. Una nuova Commissione centrale elettorale composta da esperti verrà a tal proposito istituita, e ad essa sarà consentito l’applicare multe per le violazioni fino a 100.000 euro.

(Fonte Webnoviny)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google