Giovani imprenditori italiani nel mondo: estendere la rete e sviluppare di più il sistema Italia


Dal Nord America all’Australia, dall’Europa all’America Latina, «sono centinaia di migliaia gli imprenditori italiani e di origine italiana che – nei più svariati settori di attività – hanno esportato i valori della nostra cultura del fare impresa. Questi stessi valori ispirano oggi vasti ambiti dell’economia dei paesi che li hanno accolti e ne influenzano fortemente i modelli di consumo, nei quali il Made in Italy trova ampio spazio». Queste le parole di Enzo La Civita, presidente dell’Associazione Giovani Imprenditori Italiani nel Mondo (Agiim) nella campagna di ricerca di nuovi soci per estendere la propria rete nel mondo. Gli imprenditori italiani diffusi in tutto il mondo (l’80% dal centro-sud Italia), dice Civita, «costituiscono il motore per creare uno sviluppo imprenditoriale nei loro luoghi di provenienza e offrono un nuovo e più moderno sostegno alla promozione degli interessi italiani in campo economico, commerciale e culturale nei paesi e nei mercati nei quali svolgono la loro attività».L’associazione afferma che nel moderno e complesso quadro di relazioni, «gli imprenditori italiani all’estero si riconoscono pienamente nel Sistema Italia e intendono “fare squadra” con le imprese in Italia, per lavorare insieme sui mercati esteri, per l’innovazione e per lo sviluppo».

È necessario dunque, sottolinea l’associazione, «raccogliere subito questo patrimonio di disponibilità finora disperso e frammentato».Obiettivo di Agiim è fornire sinergie «per sostenere l’internazionalizzazione del sistema produttivo italiano, per favorire l’attrazione di investimenti stranieri in Italia e, più in generale, per promuovere al meglio gli interessi economici, politici e culturali italiani all’estero». All’Agiim aderiscono giovani imprenditori ed imprenditrici di origine italiana che risiedono o hanno la sede della propria attività all’estero e che tuttavia si riconoscono nel sistema imprenditoriale italiano. L’Agiim, organizzazione indipendente con una struttura operativa in Italia e uffici di rappresentanza all’estero che fanno capo ad imprenditori di riferimento nelle rispettive aree, «partecipa attivamente a gruppi di lavoro per l’individuazione di partnership attraverso i suoi uffici all’estero, in accordo con le associazioni imprenditoriali locali, per la realizzazione di progetti volti a contribuire ad accrescere la competitività del Sistema Italia», dice La Civita.

L’Associazione intende inoltre «favorire l’attrazione di investimenti verso l’Italia, creare isole-laboratorio dove coltivare eccellenze tecnologiche per la messa a punto di prodotti italiani per l’esportazione, creare reti innovative per la distribuzione all’estero di prodotti italiani, curare il rapporto con le giovani generazioni attraverso la costituzione di un centro per costruire un nuovo modello relazionale per collaborare con le Università, i centri di ricerca e gli enti di formazione».Tutto questo, secondo il suo presidente, «coinvolgendo i Ministeri delle Attività Produttive, degli Esteri, della Gioventù e Confindustria».

(Fonte Aise)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google