Gli insegnanti slovacchi protestano contro i magri finanziamenti e i bassi salari nel settore


A una manciata di giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico, circa 7.000-8.000 docenti e colleghi del settore dell’istruzione sono previsti far sentire oggi la propria voce in una manifestazione di protesta organizzata fuori dall’Ufficio del Governo a Bratislava: il motivo è la carenza di fondi e gli stipendi bassi individuati come principali carenze del sistema. La protesta mira a ricordare al Governo il fallimento del suo programma, ha detto Jozef Luzak, capo dei sindacati del settore istruzione.«Nella classifica della Commissione Europea, la Slovacchia è finita 27esima fra i 27 paesi europei in fatto di investimenti nel settore, che ammontano solo al 3,8% del PIL», ha detto Luzak. «I nostri stipendi sono molto sotto la media europea», ha aggiunto.  I sindacati chiedono che il settore riceva finanziamenti per una somma pari al 6% del PIL della Slovacchia entro la fine del mandato del Governo, prevista per il  2014. Gli stipendi degli insegnanti dovrebbero essere aumentati in modo che siano 1,2-1,6 volte superiori del salario medio in Slovacchia. I sindacati mirano a presentare i loro punti di vista al Primo Ministro Iveta Radicova dopo il sit-in, anche se non è stato ancora organizzato un vero incontro. «Siamo stati convocati dal Ministro dell’Istruzione (Eugen Jurzyca) in modo formale», ha detto Luzak. «Ma lui non ha il potere di decidere se aumentare o no i finanziamenti nel settore dell’istruzione».

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google