Pravda: media stranieri attenti come non mai alla politica slovacca. Sulik il preferito per le interviste

Come ha ricordato in un articolo venerdì il quotidiano Pravda, i media stranieri hanno ora gli occhi puntati su Governo e Parlamento slovacco, da dove vedono arrivare segnali di scontro sui meccanismi di stabilità finanziaria della Zona Euro. Più spesso del solito i politici di spicco slovacchi vengono richiesti di dichiarazioni e interviste su media che in genere ignorano cosa succede in questo Paese. La decisione della Slovacchia sui fondi di salvataggio, infatti, sarà un passaggio cruciale non solo per la posizione globale della Slovacchia nell’Eurogruppo ma anche per la generale approvazione europea del sistema che potrebbe salvare la Grecia e mettere in grado la Zona Euro di sostenere la stabilità della valuta comune.

In particolare sono il Primo Ministro Iveta Radicova e il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (entrambi del maggior partito della Coalizione, SDKU-DS) e il presidente dei liberali di Libertà e Solidarietà (SaS) Richard Sulik che godono dei riflettori internazionali.

La Radicova, ricorda Pravda, è diventata una star dei media nel mese di agosto 2010, quando un tabloid tedesco la etichettò come “dama di ferro, che non spillerà un centesimo” quando la Slovacchia fu l’unico membro dell’Eurozona che rifiutò di prestare denaro alla Grecia. Allora, interviste con la Radicova uscirono su giornali tedeschi di peso come Frankfurter Allgemeine Zeitung, Die Welt, Handelsblatt , Die Zeit e sulla televisione americana CNBS. I cittadini tedeschi, così come i giornalisti, ammirarono la bionda “tigre slovacca”, che osò dire a voce alta ciò che il Cancelliere tedesco Angela Merkel non poteva.

La Slovacchia rimane anche oggi al centro dell’attenzione sempre sullo stesso tema, quale piccolo Paese che si è opposto ai giganti della Zona Euro, come dicono sintetizzando i media. Ma un anno dopo la Radicova è stata sostituita in cima alla lista d’interesse da Sulik, nuovo avversario dei meccanismi di stabilizzazione. «Nelle ultime due settimane, abbiamo ricevuto richieste di intervista da parte di media stranieri su base quotidiana», ha detto la portavoce di Sulik, Tatiana Tothova. Le dichiarazioni di Richard Sulik sono recentemente apparse su Wirtschaftsblatt, Frankfurter Allgemeine Zeitung e The Wall Street Journal. Il che non accade spesso, spiega un giornalista del canale televisivo tedesco ZDF, «ma molti parlamentari insoddisfatti, così come i tedeschi comuni, stanno guardando alla Slovacchia, incrociando le dita per il Presidente del Parlamento Sulik che vuole bloccare l’intervento», ha detto il giornalista, mentre «altri sono preoccupati di cosa accadrà se [la manovra di Sulik] riesce, e per questo stanno monitorando ciò che sta accadendo in Slovacchia». Buon terzo nella lista di interesse rimane il Ministro Miklos, che anche recentemente ha per esempio concesso una intervista al Financial Times.

(Fonte Pravda)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google