Le associazioni dei datori di lavoro a sostegno della riforma fiscale e delle tasse

La Federazione delle Associazioni dei datori di lavoro (AZZZ), il Klub 500, l’Associazione Nazionale dei Datori di lavoro (RUZ) e la Camera slovacca di Commercio e Industria appoggiano il decreto sulla riforma delle tasse e del prelievo fiscale proposto dal Governo. L’attuale sistema di finanziamento della previdenza sociale, dicono i datori di lavoro, manca di efficacia ed è eccessivamente infettato da eccessi di burocrazia. Se approvata, la riforma taglierà la spesa pubblica, taglierà gli oneri amministrativi e introdurrà maggiore trasparenza nel pagamento di imposte, contributi sociali e sanitari.

I lavoratori autonomi, gli artisti e i piccoli imprenditori stanno facendo appello ai legislatori affinché non approvino il progetto nella sua versione attuale. «Non siamo contro la riforma. Ci opponiamo alla volontà di rendere questo sistema ancora più complicato, sia per le persone economicamente attive che per lo Stato», ha dichiarato martedì il presidente del consiglio della Coalizione Slovacca per la diversità culturale, Pavol Kral, indicando l’intenzione di limitare le spese deducibili fino a un massimo mensile di 200 euro. Egli ritiene che questo complicherà il sistema fiscale.

I legislatori hanno in programma di discutere la riforma in occasione della prossime sedute. «Vogliamo parlare a tutti i parlamentari, in modo che prendano in considerazione tutti i pro e i contro», ha detto il presidente della Camera degli Artigiani, Vojtech Gottschall.

(Fonte Webnoviny)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.