Sulik: la Festa della Costituzione non dovrebbe essere una giornata festiva

Ieri 1° settembre si è celebrata in Slovacchia la Festa della Costituzione, a ricordare il varo della nuova Costituzione dello Stato Slovacco nel 1992 e in vigore dal 1° gennaio dell’anno successivo, quando i due nuovi stati ex Cecoslovacchia divennero indipendenti. Il Primo Ministro Iveta Radicova (SDKÚ-DS) e diversi Ministri del Governo, insieme al Presidente del Parlamento Richard Sulik, hanno partecipato all’Open Day dell’Ufficio del Governo in occasione della Festa della Costituzione.

Anche se la Costituzione è stata ormai modificata più volte, c’è ancora spazio per migliorarla, ha detto la Radicova in occasione dell’apertura del Palazzo al pubblico, incontrando nel contempo i rappresentanti dell’Associazione dei Compatrioti Milan Rastislav Stefanik (uno dei padri della Slovacchia moderna). Il Premier ha rilevato l’insufficienza del contenuto della Costituzione attuale, e che «tocca ai politici garantire la costituzionalità» nella pratica. assicurandosi che il contenuto e il senso della Costituzione siano rispettati e che i diritti umani e civili siano protetti.

Richard Sulik nell’occasione ha contestato la festività, dicendo ai giornalisti che il Giorno della Costituzione è superfluo, considerando che la Slovacchia festeggia la sua indipendenza il 1° gennaio. «Posso immaginare di festeggiare questa festa solo una volta [all’anno]. E credo che gli alunni il 1° settembre dovrebbero iniziare il nuovo anno scolastico», ha detto Sulik.

Di diverso avviso i partiti dell’opposizione. Secondo Robert Fico, leader del maggior partito parlamentare, Smer-SD, un giorno così importante come quello della Costituzione dovrebbe essere caratterizzato da celebrazioni e conferenze dove discutere della storia della Slovacchia e del suo futuro, ha detto dopo la posa di fiori alla statua di re Svatopluk al castello di Bratislava. E invece, ha ricordato, probabilmente l’attuale Coalizione di Governo non avrebbe votato per una Costituzione da Stato indipendente. L’ex Premier ha criticato aspramente diversi politici della Coalizione per la loro mancanza di patriottismo. Richard Sulik (Presidente del Parlamento) avrebbe detto di voler trasferirsi in Australia, mentre il Premier Iveta Radicova, secondo Fico, era contro l’indipendenza della Slovacchia.

E il Partito Nazionale Slovacco (SNS) critica le porte chiuse del Parlamento nel Giorno della Costituzione, il che rappresenta un deplorevole cambiamento rispetto alla precedente tradizione di organizzare un Open Day anche in Parlamento. Ed è anche una esibizione di ignoranza nei confronti dello Stato slovacco.

Nel corso della giornata sono stati circa cinquemila i cittadini che hanno visitato il Palazzo del Governo, e avuto l’occasione di parlare con Premier e Ministri.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google