La fiducia nell‘economia slovacca continua a scendere ad eccezione del settore industriale


L’indice di sentimento economico (IES) è sceso nel mese di agosto di 2,4 punti su base mensile a 91,8 punti a causa delle valutazioni sfavorevoli in quasi tutte le categorie. Fa eccezione soltanto il settore dell‘industria, ha detto ieri l’Ufficio di Statistica slovacco. «Le opinioni degli intervistati si sono rivelate di 1,8 punti più pessimistiche rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il dato attuale si attesta a 6,1 punti sotto la media a lungo termine», ha dichiarato l’Ufficio. L’indicatore della fiducia dei consumatori è sceso di 0,8 punti a 22,7 su base mensile, soprattutto a causa delle preoccupazioni concernenti la disoccupazione in crescita. I consumatori sono più pessimisti dello 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2010, ma di 1,3 punti più ottimisti rispetto al medio e lungo termine.L’indicatore della fiducia nell’industria è aumentato di 9,6 punti nel mese di agosto a 2,3, raggiungendo quasi la media del lungo periodo.

Questo sviluppo è dovuto a una maggiore produzione prevista per i prossimi tre mesi, nonché a una riduzione attesa delle scorte di prodotti industriali.La fiducia nelle costruzioni ha continuato invece a diminuire, scendendo di 1,5 punti su base mensile a 47 punti a causa del crescente pessimismo nei confronti dell‘occupazione. Il dato è 23 punti inferiore alla media a lungo termine.Una riduzione di 3 punti su base mensile è stata registrata nella fiducia nel commercio. Il che è stato causato soprattutto da una prognosi pessimista sulle situazioni future legate agli affari.Nei servizi, l’indicatore è sceso di 8,6 punti a 16,7 su base mensile, che è di 16,3 punti sotto la media a lungo termine. Qui un ruolo significativo è stato rivestito dalla bassa domanda.

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.